fbpx
Arrow
Arrow
Arrow
Arrow
Slider

Il Blog di Arance Rosse Castellana

L’Origano selvatico Siciliano: l’erba aromatica per eccellenza

origano_01


Se chiudete gli occhi e pensate al Mediterraneo, al sole delle sue spiagge, ai suoi piatti...sentirete sicuramente il profumo intenso e pungente dell'Origano! Questo è uno di quegli aromi che fanno subito pensare alla mia terra, alla mia Sicilia.

L' origano è probabilmente l'erba aromatica più conosciuta e utilizzata della cucina mediterranea, ma quello siciliano è senza dubbio una specie rara perché coltivato principalmente nella nostra zona della Sicilia orientale, fra Catania e Siracusa.

ETIMOLOGIA E STORIA DELL'ORIGANO

L'Origano è un'erba aromatica di origini antichissime, il nome deriva dal greco Origanos composto da Oros, montagna e da Ganos, "delizia, bellezza, gioia", con il significato quindi di "bellezza di montagna".

Nell'antica Grecia le pecore si lasciavano pascolare nei campi di origano perché un'alimentazione ricca di quest'erba rendeva le carni e il latte particolarmente gustosi.

I Romani usavano l'origano sia in cucina che in molte ricette medicinali. Plinio lo consigliava bollito, in impacchi, per contusioni e mal di denti; mescolato con miele e nitro, scriveva, avrebbe reso bianchi i denti.

Nel Medioevo gli uomini calvi si ungevano il cuoio capelluto con l'olio di origano perché credevano, o speravano, che facesse ricrescere i capelli.

In età più moderna è considerato come antidoto contro la "malattia nera dell'anima" cioè la depressione, tanto che in alcuni vecchi detti tedeschi lo si ritrova con il nome di "erba del buon umore".

COME E QUANDO RACCOGLIAMO L'ORIGANO

La fioritura dell'origano avviene tra maggio e luglio e noi all'inizio di ogni estate iniziamo a raccoglierlo nella nostra campagna per poi procedere con l'essicazione in un luogo rigorosamente fresco, ombreggiato e ventilato. Raccogliamo in mazzetti le sommità fiorite e li facciamo essiccare a testa in giù, perché le foglie vanno essiccate infatti al caldo e all'ombra e quale miglior luogo della nostra casa in campagna durante le assolate giornate estive siciliane.

Una volta essiccate, si "spelano" a mano, e noi la facciamo tutti insieme in famiglia ogni anno a fine estate, sono gesti che si tramandano di generazione in generazione. Vi lascio solo immaginare l'aroma intenso che si sprigiona nell'aria! Poi velocemente lo disponiamo in piccoli sacchettini pronti per essere spediti e farvi sentire tutto il profumo della mia terra.

Al momento potete solo immaginare il profumo intenso...ma vi assicuro che una volta aperto il sacchettino ne resterete inebriati, ed il suo gusto, un po' amaro e leggermente piccante, è unico nel suo genere, perché è un prodotto che racchiude in se l'odore più autentico della Sicilia.

COME LO UTILIZZIAMO IN CUCINA

Solitamente lo usiamo come ingrediente aromatico in diverse ricette a base di carne e di pesce, mia nonna lo usava per il sugo della domenica, nell' insalata di pomodoro con olive e capperi non può di certo mancare, e poi ancora nelle zuppe durante il periodo invernale ed altro ancora. Ma a mio avviso il vero modo di gustare il nostro l'origano è nel tradizionale "pane cunzato", fette di pane di casa (il nostro pane di Lentini è anche un presidio Slow Food) impregnato di olio, origano e peperoncino…una vera delizia per il palato! 

UNA CURIOSITA'

Nel linguaggio dei fiori, l'origano indica conforto e felicità, infatti gli antichi Greci deponevano sul capo degli sposi una corona di origano in segno di buon auspicio…quindi BUON ORIGANO A TUTTI!


Il nostro Origano selvatico e lavorato artigianalmente a mano lo trovate sul nostro shop on line
Visita Aziendale e Gruppo d'Acquisto Solidale
Quali sono le varietà di arance?
 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Ospite
Giovedì, 18 Aprile 2024

Immagine Captcha

Categorie blog